Erba Luigia (Lippia citriodora)

Caratteri botanici

Pianta arbustiva appartenente alla famiglia delle Verbenaceae. Il suo fusto è legnoso e può arrivare a quasi 3 metri d'altezza. Le foglie sono decidue, lanceolate, prive di picciolo, di color verde chiaro molto profumate, dalle quali si estrae un olio essenziale dall'intenso profumo di limone. I fiori sono bicolori, bianco-violetti, raccolti in pannocchie terminali.

Coltivazione

L'Erba Luigia predilige terreni ben drenati, non tollera le basse temperature invernali e quindi si consiglia nelle zone dove queste scendono sotto lo 0° C, di coltivarla in vaso. Durante la bella stagione si può porre in una zona soleggiata. Prima di essere messa a dimora deve essere coltivata in vaso almeno per 2 anni. Annaffiare al bisogno.

Raccolta e conservazione

Raccogliere le foglie in estate quando la pianta fiorisce e farle essiccare in un luogo fresco ed ombreggiato. Conservare le foglie essiccate in un vaso di vetro: esse manterranno il loro profumo per almeno 3 anni.

Uso in cucina

Le foglie fresche o secche si usano in campo liquoristico, per insaporire pesce, verdure, macedonie, olio, aceto, marmellate ecc.