Assenzio (Artemisia absinthium)

Caratteri botanici

Pianta erbacea perenne della famiglia delle Asteraceae. Il fusto è eretto, semi legnoso e può arrivare ad una altezza di circa 1 metro. Le foglie sono di color verde, rese grigiastre da una sottile peluria bianca. Durante l'estate fioriscono piccoli fiorellini giallastri riuniti in lunghe pannocchie.

Coltivazione

La pianta si coltiva in un terreno soffice e ben drenato. Non teme il freddo anche se d'inverno sparisce completamente la parte aerea. Predilige posizioni molto soleggiate e quindi è meglio evitare l'ombra e i luoghi umidi. Le annaffiature possono essere anche non regolari.

Raccolta e conservazione

Si raccolgono le foglie e le sommità fiorite e si lasciano essiccare.

Uso in cucina

Dall'Assenzio si ricava un forte liquore aromatico, molto amaro, che si consuma solitamente diluito o zuccherato. L'Assenzio è molto usato, inoltre, per aromatizzare i liquori, tra cui il Vermut, vino liquoroso dal gradevole gusto amaro e tonico il cui caratteristico sapore è dovuto proprio all'Artemisia Absinthium.